Laser Office s.a.s di Magnaterra Alessandro & C.

Crisi finanziaria: i numeri

Posted by Alaktorn su 3 febbraio 2009


Come è noto da tempo siamo nel bel mezzo di una crisi finanziaria che ha contagiato più o meno tutti i settori della nostra economia a livello globale. Di seguito l’elenco delle principali aziende leader a livello mondiale nel settore informatico colpite dalla crisi:

Microsoft – annuncio del taglio di 5.000 posti di lavoro (cosa mai avvenuta da quando Microsoft è stata fondata nel 1975).
Intel – annunciati tra i 5.000 e i 6.000 licenziamenti e la chiusura di due stabilimenti.
Sony – annunciati 16.000 licenziamenti da qui ad aprile 2010.
AMD – annunciati di recente altri 1.100 licenziamenti oltre ai prima 1.800 e poi 500 e riduzione degli stipendi compresi tra il 20% e il 5%.
Nvidia –  360 licenziamenti, il 6,5% della forza lavoro.
Yahoo – annunciati 1.540 licenziamenti di recente pari al 10% del personale globale.
Philips – annunciato il taglio di 6.000 posti di lavoro e primo trimestre in perdita dal 2003.
Nokia – annunciati 600 licenziamenti nella divisione marketing e ricerca a partire da gennaio 2009.
Motorola – annunciato il taglio di 3.000 dipendenti di cui 400 in italia.
Autodesk – ridimensionera’ la sua forza lavoro del 10% e si avvia al licenziamento di circa 750 impiegati.
Oracle – licenzia 500 dipendenti nelle sue sedi nordamericane.
Adobe – Quasi il 10% (circa 600 su 7000) dei dipendenti full-time saranno lasciati a casa nei prossimi mesi.
eBay – il sito mondiale di aste online ha già licenziato 1000 dipendenti.
Electronic Arts – annunciata una riduzione del 10% della forza lavoro pari a 10.000 dipendenti che diverrà esecutiva entro marzo 2009.
Panasonic – annunciata l’intenzione di tagliare non meno di 15.000 posti di lavoro e il 31 marzo si concluderà uno degli anni più disastrosi del colosso giapponese.
Nec – annuncia il taglio di ben 20mila posti di lavoro a livello globale a causa delle pesanti perdite di bilancio attese.
Toshiba – Il colosso nipponico, che produce dai reattori nucleari ai microchip, eliminera’ 4.500 posti di lavoro a tempo determinato entro marzo 2009.
Hitachi – Hitachi annuncia un taglio fino a 7.000 dipendenti a livello globale nelle divisioni elettronica e automotive.
LG Electronics – annuncia l’imminente chiusura di uno dei quattro stabilimente sudcoreani specializzati nella produzione di TV al plasma.
Samsung Electronics Co. – ha annunciato un piano di ristrutturazione che porterà l’azienda a dividersi in 2 divisioni per affrontare la crisi economica mondiale.
Sharp – ha annunciato il licenziamento di 1.500 dipendenti.
SAP – il colosso europeo dei programmi gestionali ha annunciato che taglierà 3.000 posti di lavoro, tra i suoi circa 52.000 addetti in 50 Paesi del mondo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: